Intensivo sull’Essere Consapevole con Sergio Marcellin – Ottobre 2018

0
(0)

Perché dedicare tre giorni alla scoperta di se stessi, dell’altro, della vita?
Semplicemente, la nostra stessa natura chiede a gran voce questa indagine.
In ogni accadimento della vita vi sono dei costi e dei benefici. Alcuni visibili, altri non sempre riconoscibili ma nondimeno presenti.
Ecco dei possibili costi nel partecipare a un Intensivo: quello economico, la quota di partecipazione e il carburante per il viaggio. Un investimento di tempo, energia, impegno, attenzione totalmente dedicati alla ricerca della propria consapevolezza, senza alcuna garanzia di risultato.
E ancora: nessun contatto con il mondo esterno per tre giorni. Il rinunciare a molte delle tossine nelle quali siamo immersi quotidianamente e, spesso, inconsapevolmente.
Il coraggio di confrontarsi con l’altro. Il tremore che a volte coglie chi  affronta il proprio mondo interiore. La paura del giudizio e la disponibilità a smettere di giudicare gli altri. Per alcuni si tratta di costi così elevati da portare alla considerazione (più o meno consapevole) che è meglio non affrontare la prova.
Alcune persone dopo un po’ scoprono con meraviglia che molti di quelli che sembravano costi sono invece benefici: quanto è bello dedicare 3 giorni a se stessi, senza alcun contatto esterno. Com’è appassionante investire tempo ed energia a indagare e scoprire la propria natura ultima. Com’è entusiasmante poter affinare la propria capacità di attenzione, di ascolto, di comprensione.
Che grande leggerezza vivere con meno tossine, con qualcuno che si prende cura del corpo, con una condizione relazionale talmente elevata da veder scomparire, progressivamente, tutti i giudizi.
Che grande sfida è il viaggio verso sé stessi: quanto coraggio richiede e permette di riscoprire!
Al netto di quanto sopra affermato, le conquiste cui aspira chi partecipa all’Intensivo vanno con decisione oltre il tipico approccio razionale “costi-benefici”: conoscere e riscoprire sé stessi, ripaga ampiamente e senza dubbio ogni investimento richiesto per raggiungere la meta.
Per fare un salto serve certamente una base di appoggio: le grandi conquiste dell’umanità poggiano per questo su un’attenta analisi razionale. Ma una volta trovato l’appoggio, ci vuole il coraggio di saltare esplorando una dimensione inedita.
L’Intensivo è quello strumento solido, razionale, attentamente costruito e bilanciato, che permette di spiccare il volo nell’inesplorata, pura e indispensabile dimensione dell’Essere.
Senza questo volo, continueremo a sentire la mancanza di qualcosa nelle nostre vite. Ed a cercare all’esterno quello che va invece riscoperto e alimentato in noi!
Con tutto il coraggio, l’amore e la passione che questo viaggio richiede, ti invito al prossimo Intensivo!
Sergio

Intensivo - conoscere se stessi - questiti esistenziali

CONOSCERE SE STESSI

Nella vita di ognuno di noi esiste un fulcro essenziale: chi siamo veramente.
Da noi stessi prende forma ogni altra cosa: quello che vogliamo, quello che non vogliamo, i nostri valori, come comunichiamo con gli altri, come agiamo, quali risultati otteniamo, in quale direzione ci dirigiamo. Dalla verità di noi stessi prende forma la nostra vita. Possiamo divenire maggiormente consapevoli di chi siamo e scoprire così di poter accedere a una conoscenza inedita di noi stessi. La maturità personale conseguita diventa poi una vita migliore.
L’Intensivo sull’essere consapevole è il contesto ideale per conseguire un’autentica crescita di sé come persona: elevare la consapevolezza, rafforzare la padronanza delle proprie scelte e acquisire una raffinatezza nella propria espressione.

I QUESITI ESISTENZIALI

Durante il corso l’indagine è guidata dai quesiti fondamentali “Chi sono io?”, “Che cosa sono io?,” “Che cos’è la vita?”, “L’altro essere umano”.
L’Intensivo si distingue per la sua intensità, per la sua forza, per la sua bellezza. Ogni partecipante può dedicarsi alla ricerca senza distrazioni, portando tutta l’attenzione soltanto a se stesso, indagando la propria identità nella sua natura più intima: l’essenza di sé. Ogni partecipante può comunicare, esprimersi, entrare in relazione in un contesto di apertura, di fiducia e di profondo rispetto.
La tecnica di ricerca, semplice e penetrante, come un sentiero conduce il ricercatore in un incredibile viaggio dentro se stesso e in una nuova conoscenza dell’esistenza.

UN PERCORSO TANTO IMPEGNATIVO QUANTO STRAORDINARIO

L’Intensivo sull’essere consapevole è un corso di crescita personale che richiede al partecipante una profonda motivazione e un forte impegno. Al contempo l’Intensivo crea un contesto di sostegno straordinario, in cui diventa possibile vincere le sfide del cambiamento.
Le esperienze nell’Intensivo sono altamente formative, fanno maturare conoscenze essenziali e rispettano la libertà di scelta. Un sano confronto con le difficoltà rende una persona forte. Riconoscere la verità la rende saggia. Aprirsi nelle relazioni umane la rende profonda.


CONFERENZE DI PRESENTAZIONE

VENERDÌ 28 SETTEMBRE
CONEGLIANO
Ore 20.30, Hotel Cima
Via XXIV Maggio, Conegliano (TV)
LUNEDÌ 1 OTTOBRE
CAMALÒ
Ore 20.30 – Studio Sergio Marcellin
Via S.Antonio 11, Camalò di Povegliano (TV)
 
MARTEDÌ 2 OTTOBRE
SPERA
Ore 20.30 – Casetta degli Alpini
Via del parco giochi, Spera (TN)
VENERDÌ 5 OTTOBRE
BELLUNO
Ore 20.30 – Il Tronchetto Naturale
Via Mezzaterra 7, Belluno
GIOVEDÌ 11 OTTOBRE
CAMALÒ
Ore 20.30 – Studio Sergio Marcellin
Via S.Antonio 11, Camalò di Povegliano (TV)

NOTE TECNICHE

Il corso inizia il 25 Ottobre alle 19.00 e termina il giorno 28 Ottobre alle 19.00.
Ai partecipanti non è richiesta alcuna preparazione specifica ma è indispensabile una forte motivazione personale alla ricerca.
Essendo il corso molto impegnativo non è aperto a persone che soffrono di malattie cardiache, epilessia o disturbi mentali.
I partecipanti sono pregati di risolvere impegni e telefonate prima dell’inizio o di posticiparli a dopo il corso.
La quota di partecipazione è di 370 euro, inclusi vitto e alloggio.
Nota particolare per questo Intensivo: il passo Pordoi si trova a 2239m slm, vi invitiamo perciò a prepararvi con vestiario invernale, scarponi da montagna, giacca a vento, k-way o ombrello se dovesse piovere durante le camminate.
Contatti:   Sergio Marcellin              338 77 27 865
                Seraina Rizzardini           334 84 25 694

|||::
Strada del Pordoi 132, Via Canazei, 38032 Canazei RO, Italy

Ti è stato utile questo articolo?

...dai un voto da 1 a 5

Voto medio 0 (0 voti in totale)

Nessun voto finora... dai tu la prima valutazione!

Visto che hai trovato utile questo articolo,

segui essereintegrale sui social media per altri contenuti simili.

Mi dispiace che questo articolo non ti sia stato utile.

Come posso migliorare questo articolo secondo te?